Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

     
staffcontattacieventiaziende amiche  
       

 

accademia della farmacia

Dizionario medico

A  B  C  D  E  F  G  H  K  I  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Z

P

PACEMAKER  
Apparecchiatura medica che stabilisce e mantiene costante la frequenza dei battiti cardiachi. È un termine inglese che significa "segnapassi". 
PAGET , malattia di 
Malattia che spesso colpisce gli individui di mezza età o gli anziani, caratterizzata dalla alterazione del normale processo di formazione dell’osso con conseguente indebolimento, ispessimento e deformazione dell’osso stesso. Di solito interessa solo zone limitate dello scheletro, soprattutto la scatola cranica, la clavicola, le vertebre e le ossa lunghe delle gambe. 
PALPITAZIONE
sensazione soggettiva del battito cardiaco percepito dal paziente
PANCREAS  
Ghiandola* allungata e appiattita posta trasversalmente nella parte posteriore dell’addome, dietro lo stomaco. Produce gli enzimi* digestivi quali lipasi, proteasi e amilasi. 
PANCREATITE  
Infiammazione del pancreas*. 
PAP-TEST
esame citologico di cellule provenienti dal tratto genitale distale femminile che può rivelare infiammazioni o neoplasie
PAPILLOMA  
Tumore generalmente benigno, spesso simile a una verruca. 
PAPULA
piccolo e duro rilievo che compare sulla pelle a causa di diverse malattie
PARACENTESI
praticare un piccola apertura per far uscire del liquido da un cavità naturale
PARALISI
perdita permanente o transitoria della funzione motoria di uno o più muscoli
PARAPLEGIA
paralisi di entrambi gli arti superiori o inferiori
PARASSITOSI  
Presenze di parassiti nell'organismo. 
PARATIROIDECTOMIA  
Asportazione chirurgica di tessuto paratiroideo anomalo. 
PARATIROIDI  
Quattro piccole ghiandole* situate a ridosso della tiroide*, le quali producono un ormone* che interviene nel metabolismo* del calcio e nel ricambio osseo 
PARENCHIMA  
Tessuto caratteristico di un organo o di una ghiandola*. 
PARKINSON , morbo di 
Malattia cerebrale che causa tremore, movimenti lenti e andatura strascicata e sbilanciata. 
PARODONTITE
infiammazione del tessuto che circonda i denti e che provoca il sanguinamento e la tumefazione delle gengive
PAROTIDE  
È la maggiore delle ghiandole* salivari. 
PAROTITE EPIDEMICA  
Meglio nota con il nome di "orecchioni". Si deve ad un virus* che colpisce la ghiandola parotide (è la maggiore delle ghiandole salivari) e che provoca un gonfiore davanti e al di sotto delle orecchie. È una malattia contagiosa: poichè si localizza alle ghiandole salivari, viene trasmessa con la saliva. 
PATOGENO  
Microorganismo con la capacità di provocare una malattia. 
PENICILLINA  
E’ il primo antibiotico* isolato da una muffa (da A. Fleming nel 1929). 
PERICARDITE
infiammazione della membrana che ricopre il cuore
PERIOSTIO
membrana di tessuto connettivo che avvolge alcune ossa
PERISTALSI
normale motilità della muscolatura dello stomaco e dell’intestino che aiuta il transito degli alimenti
PERINEO
regione muscolare situata nella parte inferiore del bacino
PERITONEO  
È la membrana sierosa (vedere siero) che ricopre l’interno della parete addominale (peritoneo parietale) e aderisce intimamente a ogni viscere* addominale (peritoneo viscerale). 
PERITONITE  
Infiammazione del peritoneo, membrana che ricopre l’interno della parete addominale e aderisce intimamente a ogni viscere* addominale. 
PERTOSSE  
Infezione acuta delle vie respiratorie causata dal germe Bordetella pertussis. È detta anche tosse "asinina" o "canina". 
PESSARIO
anello posto in vagina per sostenere l’utero prolassato
PIA MADRE
È la più sottile e delicata delle meningi*, le membrane che avvologono il cervello: è quella più aderente a quest’ultimo. 
PIASTRINE  
Il tipo più piccolo di elemento corpuscolare nel sangue chiamato anche trombocita. Svolgono un ruolo importante nel fenomeno della coagulazione del sangue: accorrono immediatamente dove c’è una ferita sia pur piccola e che, grazie alla loro adesività, tappano la falla dando inizio alla formazione del coagulo*. Se aumentano le piastrine nel sangue, cresce anche il rischio che si attacchino l’una all’altra, formando aggregati che viaggiano nel sistema circolatorio o si depositano sulla parete dei vasi favorendo embolie* e trombosi*. 
PIASTRINOPENÌA  
Diminuizione delle piastrine* sotto il valore di 150 mila per millimetro cubo di sangue. 
PIELONEFRITE  
Infiammazione del rene, in genere provocata da una infiammazione batterica. 
PILÓRO  
Passaggio ristretto tra stomaco e duodeno*. 
PIORREA
scolo di pus
PIROSI
sensazione di bruciore localizzato in corrispondenza dell’esofago e dello stomaco
PLACEBO
preparato farmaceutico privo di attività terapeutica
PLACENTA  
È l’organo che mette in comunicazione l’organismo della madre con quello del feto nel corso del suo sviluppo dentro l’utero. È attraverso la placenta che la madre nutre il nascituro. 
PLASMA  
Indica la parte liquida del sangue comprendente anche le proteine, le gocce di grasso, gli ormoni*. 
PLASMOCITA
cellula voluminosa del sistema reticolo-endoteliale implicata nella produzione degli anticorpi
PLASMOCITOMA
tumore osseo che si sviluppa dagli elementi cellulari del midollo osseo e nel quale predominano i plasmociti
PLASMODI
protozoi responsabili della malaria
PLETISMOGRAFÍA  
Esame che consiste nella registrazione delle pulsazioni arteriose all’estremità delle dita dei piedi e delle mani. 
PLEURA  
Sottile membrana che riveste il polmone. 
PNEUMOTORACE
raccolta spontanea o provocata di gas nella cavità pleurica
POLICISTICA RENALE , malattia 
Vedere rene policistico. 
POLICITEMIA  
Presenza di un numero insolitamente elevato di globuli rossi* nel sangue, conseguente ad un’ aumentata produzione di queste cellule* da parte del midollo osseo. 
POLIDIPSIA
aumento esagerato della sete
POLIGLOBULIA  
L'aumento dei globuli rossi causato ad esempio dalla permanenza in montagna. 
POLIOMIELITE  
Malattia infettiva, provocata da un virus*. 
POLIPO  
Tumore benigno che insorge su una mucosa*, per esempio nasale, gastrica, intestinale, uterina. 
POLIPOSI  
Presenza di più polipi*. 
POLIURIA  
Produzione di un volume di urina superiore a circa 2,5 litri al giorno. Nel linguaggio comune, la poliuria viene chiamata urinazione eccessiva. Di solito è segno di malattia. 
POMFO
lesione della pelle caratterizzata da un rilievo di varia forma, rosso e quasi sempre pruriginoso
PORFIRIA  
Malattia della pelle caratterizzata dalla comparsa di bolle in seguito all’esposizione al sole, limitatamente alle parti scoperte del corpo. 
PORFIRINA
composto chimico derivato dalla porfina, diffuso in natura come elemento essenziale per la vita delle cellule animali e vegetali
PORPORA  
Gruppo di malattie caratterizzate dalla presenza di punteggiature di macchie violacee o rosse brune visibili sulla pelle. 
PRESBIOPIA
difetto della vista per cui si vedono male gli oggetti da vicino a causa di un indurimento del cristallino
PRESSIONE ARTERIOSA  
È la pressione del sangue nelle principali arterie*, che aumenta o diminuisce secondo il lavoro svolto dal cuore e dai muscoli per soddisfare i diversi bisogni come attività fisica, stress e sonno. Vengono misurati due tipi di pressione: la massima, detta pressione sistolica, e la minima, detta pressione diastolica. Si esprimono ambedue i dati in millimetri di mercurio (mmHg). 
PRESSIONE OSMOTICA  
Vedere osmosi 
PRIAPISMO
erezione persistente, involontaria e dolorosa del pene
PROCTORRAGIA  
Perdita di sangue rosso vivo con le feci. 
PRÒGNOSI  
Previsione di massima circa il decorso e il tempo di guarigione di una malattia. 
PROLASSO
abbassamento di un organo per diminuzione del naturale sostegno ligamentoso
PRONO
sdraiato a pancia in giù
prostaglandina
sostanza chimica naturale coinvolta nel meccanismo del dolore e in quello dell'infiammazione
PROSTATA  
Ghiandola* che fa parte dell’apparato genitale maschile e che contribuisce con la sua secrezione alla formazione dello sperma, il liquido seminale che trasporta gli spermatozoi. 
PROSTATITE  
Infiammazione della prostata* che, in genere, colpisce gli uomini tra i 30 e i 50 anni. 
PROTEINA C REATTIVA  
In sigla è indicata con PCR. Si tratta di un esame del sangue la cui positività (indicata da uno o più segni +) è segno di attività reumatica oppure di un processo infiammatorio in fase acuta. 
PROTEINE  
Molecole di grandi dimensioni formate da centinaia o migliaia di ammino-acidi* legati tra loro fino a formare lunghe catene, spesso ripiegate in vario modo. Ciò che distingue una proteina dall’altra è la disposizione degli amminoacidi. Nell’alimentazione le proteine sono necessarie soprattutto per fornire all’organismo gli amminoacidi. Infatti, una volta assunte tramite i cibi, le proteine sono "rotte" in amminoacidi che vengono assorbiti e ricombinati in nuove proteine necessarie al nostro corpo. 
PROTIDEMIA
presenza di proteine nel plasma sanguigno
PROTOZOI
organismi mobili costituiti da una sola cellula
PROTROMBINA  
Vedere nel capitolo analisi del sangue la voce fattore II. 
PSEUDOCOLINESTERASI  
Enzima* che si trova nel sangue e che si dosa per stabilire se la funzione del fegato è integra. 
PSICOSI
grave forma di patologia mentale, che può essere caratterizzata da delirio, allucinazioni, distacco dalla realtà parziale o totale, alterazione della personalità
PSORIASI  
Malattia della pelle che presenta chiazze arrossate ricoperte da squame soprattutto ai gomiti, sulle ginocchia, al dorso e in testa. Con questo termine si indicano anche macchie di dimensioni variabili da una punta di spillo a circa due centimetri di diametro. 
PTIALÍNA  
Enzima* contenuto nella saliva che fa iniziare già in bocca la digestione degli amidi (pane e pasta). 
PTIALISMO
secrezione esagerata di saliva
PUNTATO STERNALE 
Esame che si esegue per estrarre dal midollo osseo dello sterno*, attraverso una puntura, un certo numero di cellule* per osservarle al microscopio per stabilire l’esistenza o meno di una malattia del sangue. Si effettua in anestesia locale. 
PUPILLA  
Apertura tondeggiante che si trova nell’occhio al centro dell’iride*. È il diaframma dell’organo della vista. Permette ai raggi luminosi di penetrare nel globo oculare. 
PUS  
È il risultato della degenerazione, conseguente ad un’infezione, di globuli bianchi e tessuti*.

 
 
 
Quotidiano Sanità
 
Val d'Orcia News

i turni


 
 
parafarmacia   profumeria   centro benessere   servizi
la parafarmacia profumeria il centro benessere i servizi